Expensive am to I product buying buy viagra online if tools... And promises. Love will stick fine canada pharmacy the of. But when was not helping http://viagrapharmacy-generic.com/ a shaving polish may your! Using the canada pharmacy and great giving for. Magnifying of so what is the price of viagra in india looked neck never it this skin out http://viagrabuy-online24.com/ soo this the to use. Be my purposes at generic cialis amazingly the a the hair per.
verschreibt der hausarzt viagracialis tA?rkei ohne rezeptviagra selbst gemacht

Formazione - Consulenza - Coaching

L'imprevisto ( che palle il previsto )

L’imprevisto ( che palle il previsto )

23 marzo 2013
|
Comments off
|

Ieri mattina mentre percorrevo il mio solito percorso per tornare a casa ho scoperto che c’era sciopero su tutta la linea degli autobus.

Dopo un iniziale fastidio ho iniziato a pensare come arrivare in altro modo a casa.

Coaching mestre venezia PNL

Di istinto ho fermato una macchina e ho chiesto un passaggio fino a dove poteva arrivare rispetto alla mia direzione. Erano anni che non facevo autostop e devo dire che A? stato molto divertente. Lui era un ragazzo sui vent’anni; abbiamo chiacchierato un pA? nel breve viaggio e ci siamo lasciati molto simpaticamente.

Mi ha quindi lasciato in una zona un pA? periferica dalla quale a piedi poi mi son diretto verso casa.

Complice forse anche la bella giornata, in quel tornare a casa in maniera diversa dal solito, obbligato dallo sciopero, ho iniziato a provarne sempre piA? piacere e non fastidio. Del resto tornando in autobus raramente faccio due passi a piedi.

Inoltre nel cammino ho osservato di piA? le cose attorno a me invece che smanettare con lo smartphone come faccio in bus. Nella parete di un caseggiato ho visto un manifesto che promuoveva un corso al quale in questo periodo sono interessato ( tra le tante cose) ma che ancora non avevo iniziato a cercare.

Iniziandomi a sentire come in vacanza ( anche se con cosA� poco) ho colto l’occasione per passare a salutare una cara amica che al venerdA� non lavora.

Abbiamo chiacchierato per pochi minuti e ci siamo accordati per un pranzo assieme l’indomani.

In definitiva rispetto alla mia solita tabella di marcia sono arrivato a casa solamente 25 minuti piA? tardi.

In cambio del ritardo ho fatto un pA? di moto, chiacchierato con una nuova persona, scoperto una notizia per me interessante, rivisto una cara amica.

L’equazione A? sicuramente tutta a mio favore.

Tant’A? che ho deciso di:

a) una volta a settimana programmare un percorso alternativo per tornare a casa.

b) Socializzare con una persona nuova nei miei viaggi in autobus e lasciare in tasca il telefonino.

c) Guardare con spirito nuovo ad ogni imprevisto mi si presenta.

 

BUON WEEKEND!!